Lun, 17 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

10 milioni per la coltura del tartufo: l’accordo Intesa Sanpaolo e Urbani Tartufi

L’istituto creditizio ha siglato un programma di finanziamento per le imprese agricole del settore, rivolgendosi in particolare al comparto umbro e alle nuove generazioni

Come moltissimi altri settori, anche la filiera del tartufo ha risentito della crisi legata alla pandemia. Per supportare le piccole e medie imprese del comparto, Intesa Sanpaolo ha sottoscritto un accordo con Urbani Tartufi e Truffleland per un’agevolazione creditizia indirizzata alle aziende coinvolte nel processo distributivo del marchio.

Questa “collaborazione innovativa” intende quindi supportare gli imprenditori agricoli che vogliano realizzare nuovi impianti o ampliare la propria struttura, mediante l’adesione al progetto Truffleland di Urbani Tartufi. Il progetto fa parte delle iniziative messe in atto da Intesa Sanpaolo nell’ambito del Pnrr e ha dedicato particolare attenzione alle realtà umbre del comparto, cui sono destinati 10 milioni di euro per finanziamenti a lungo termine, ma è dedicato alle aziende agricole di tutto il territorio nazionale.

Lo scopo del progetto è quello di attuare “investimenti per le transizioni green e digitale e l’innovazione, in coerenza con gli interventi del Pnrr“, sostenendo così un settore che rappresenta “un vanto per il nostro Paese nel mondo a testimonianza della qualità e della ricchezza delle produzioni“, come ha spiegato il responsabile Direzione Agribusiness Intesa Sanpaolo Massimiliano Cattozzi.

Particolare attenzione viene rivolta al ricambio generazionale. «Invece di essere costretti a lasciare il nostro paese – spiega l’amministratore delegato Urbani tartufi Giammarco Urbani – i giovani potranno dedicarsi a questa pratica fortemente redditizia che, grazie a Truffleland, ha valenza scientifica ed una riuscita garantita». La Urbani Tartufi si impegnerà dunque ad “acquistare tutti i tartufi raccolti al prezzo corrente di mercato con pagamento immediato”.

Il progetto faciliterà quindi una transizione green del settore, favorendo la coltivazione di nuovi alberi da tartufo e incentivando i giovani imprenditori a investire in un comparto di grande orgoglio nazionale.

di: Marianna MANCINI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Potrebbe interessarti anche:

Enigma, all’asta il diamante nero da Guinness
Ha dimensioni simili a un fermacarte e potrebbe raggiungere fra i tre …
Indennità di disoccupazione per gli autonomi dello spettacolo, come richiederla
La tutela introdotta dall'Inps, denominata Alas, consiste in un contributo pari al …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: