Gio, 26 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Biden, per il 2023 budget da 5.800 miliardi

I fondi destinati alla Difesa incrementano del 4%. Il presidente Usa ha proposto un aumento sull’imposta delle aziende dal 21% al 28%

Come annunciato (leggi qui) il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha presentato una proposta relativa al budget per l’anno fiscale 2023. L’inquilino della Casa Bianca intende destinare 813 miliardi di dollari alle spese per la Difesa.

La cifra totale rivelata dal presidente corrisponde a 5.800 miliardi di dollari. L’amministrazione Biden ha deciso di incrementare i fondi destinati al settore della Difesa del 4% rispetto all’anno fiscale 2022 in corso. La legge di bilancio statunitense, inoltre, prevede anche l’erogazione di 6,9 miliardi di dollari per sostenere la NATO e un miliardo di dollari da devolvere all’Ucraina.

Sollecitando lo stanziamento di una maggiore quantità di fondi per la Difesa, il presidente Usa ha ribadito quanto sia fondamentale “un investimento continuo per rispondere con forza all’aggressione di Putin contro l’Ucraina con il sostegno degli Stati Uniti per i bisogni economici, umanitari e di sicurezza dell’Ucraina”.

Nel presentare il budget, Biden ha ammesso di essere consapevole di star chiedendo “uno dei più grandi investimenti nella storia della nostra sicurezza nazionale, con i fondi necessari per assicurare che il nostro esercito rimanga il meglio preparato, meglio addestrato e meglio equipaggiato del mondo”.

Biden, inoltre, ha spiegato che nel bilancio per l’anno fiscale 2023 sono stati inseriti anche gli investimenti necessari per ridurre i costi per le famiglie e fare progressi sull’Agenda dell’Unità, compresi gli investimenti per tagliare i costi dell’assistenza all’infanzia e sanitaria, aiutare le famiglie a pagare per altri beni essenziali, e per “porre fine al cancro come lo conosciamo, sostenere i nostri veterani; e dare a tutti gli americani i servizi di salute mentale di cui hanno bisogno”.

Il leader statunitense ha anche proposto un aumento dell’imposta sulle aziende dal 21% al 28% e una minimum tax del 20% sullo 0,01% della popolazione più ricca, ossia coloro che possiedono un patrimonio pari o superiore ai 100 milioni di dollari.

A questo proposito, il presidente ha sottolineato: «la mia amministrazione è sulla buona strada per ridurre il deficit federale di più di 1.300 miliardi di dollari quest’anno, dimezzando il deficit dell’ultimo anno della precedente amministrazione e fornendo la più grande riduzione annuale del deficit nella storia degli Stati Uniti».

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/YURI GRIPAS/POOL

Ti potrebbe interessare anche:

Webuild, nuova commessa in Inghilterra da 1,25 miliardi di sterline
La britannica National Highways ha selezionato la joint venture composta da Webuild …
DDL Concorrenza, arriva il via libera dalla Commissione Senato. Lunedì in Aula
L'ok al ddl concorrenza in commissione Senato arriva dopo l’accordo sui balneari. …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: