Ven, 20 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Poste italiane, i ricavi salgono a quasi tre miliardi. +10,6% per l’utile netto

Il risultato operativo di Poste italiane è in forte crescita, pari all’11,8%, attestandosi a 694 milioni con contributi positivi da servizi assicurativi, servizi finanziari, pagamenti e mobile e una performance resiliente della divisione corrispondenza, pacchi e distribuzione

Ricavi oltre le attese per Poste italiane che ha chiuso il primo trimestre con un fatturato vicino ai tre miliardi, ovvero 2,973 miliardi, +1,4% sullo stesso periodo 2021, battendo il consenso degli analisti che indicavano 2,94 miliardi. L’utile netto ha avuto un aumento del 10,6% (447 milioni nel primo trimestre 2021) a 495 milioni, ben oltre il consenso di 461 milioni.

Il risultato operativo è “in forte crescita“, come rivela l’azienda, pari all’11,8%, attestandosi a 694 milioni, “con contributi positivi da servizi assicurativi, servizi finanziari, pagamenti e mobile e una performance resiliente della divisione corrispondenza, pacchi e distribuzione“.

Poste sottolinea la “solida performance finanziaria nel primo trimestre del 2022 che apre la strada ad un 2022 di successo“. «Confermiamo il nostro ruolo di pilastro strategico per l’Italia, attraverso la nostra piattaforma di distribuzione omnicanale. Continuiamo a soddisfare le esigenze in continua evoluzione dei clienti e confermiamo la nostra ambizione di sostenere lo sviluppo del nostro Paese, d’ora in avanti – ha detto l’ad Matteo Del Fante. – Quest’anno celebriamo i 160 anni di Poste Italiane, un appuntamento storico che testimonia come il nostro patrimonio unico ci abbia sempre permesso di affrontare le sfide e accompagnare il futuro delle nostre comunità».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Ti potrebbe interessare anche:

Palamar: “resto dentro Azovstal”
Secondo i media russi, Sviatoslav “Kalina” Palomar aveva abbandonato l’acciaieria Azovstal ieri …
Russia: “metà dei clienti europei di Gazprom ha già aperto conto in rubli”
Lo ha dichiarato il vicepresidente della Federazione Russa Novak Il vicepresidente della …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: