Sab, 31 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Wall Street apre in rosso dopo la Fed

Anche le Borse europee sono tutte in calo. A Milano la peggiore è Tim

Apre in rosso Wall Street dopo che il numero uno della Fed Powell ha parlato di una strada ancora lunga verso la massima occupazione. Non dà sostegno il dato migliore delle stime sulle richieste iniziali di sussidi di disoccupazione (calate a 860.000) né quello in linea con le previsioni sul manifatturiero (l’indice della Fed di Filadelfia è sceso a 15 punti). Sotto le previsioni invece i numeri sull’immobiliare: in calo i nuovi cantieri edili avviati (-5,1%) e le richieste per i permessi per costruire (-0,9%), barometro dell’attività futura.

In questo contesto la performance peggiore la registra il Nasdaq-100 che apre in forte calo del 2,51% a 10.965,74 punti

Nonostante le politiche accomodanti della Fed (leggi qui) e della BoE (guarda qui), le Borse europee sono tutte negative, con ribassi anche oltre un punto percentuale soprattutto per Milano.

Tim è il titolo peggiore ma le vendite sono generalizzate e sono pochi i titoli in aumento, tra cui Tenaris, Inwit e le utility, con A2a in prima fila.  

Tornano gli acquisti sul dollaro e va giù la sterlina. Sul mercato petrolifero i prezzi sono in calo nel giorno della riunione online dell’Opec che discute sui tagli alla produzione. I contratti sul Brent consegna novembre sono in calo dell’1,6% a 41,54 dollari mentre il Wti cede l’1,74% a 39,46 dollari al barile.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Il cubo di Spin Master: la società compra i diritti di Rubik
Il cubo rompicapo è stato venduto per 50 milioni di dollari La …
Licenziamenti, la spuntano i sindacati. Conte: “Il blocco sarà prolungato fino a fine marzo”
Catalfo: "Già dalla prossima settimana avvierò il confronto con le parti sociali per la …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: