Ven, 04 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Wall Street è debole in apertura tra lo stallo del piano di stimoli e l’attesa per le elezioni Usa

Dati da incubo per le compagnie aeree. Giù gli utili di Southwest Airlines e American Airlines 

Apre debole Wall Street nonostante il report relativo alle richieste iniziali dei sussidi di disoccupazione abbia messo in evidenza che, nella settimana terminata lo scorso 17 ottobre, il numero dei lavoratori che hanno fatto richiesta per ricevere i sussidi di disoccupazione è stato di 787.000 unità, decisamente meglio rispetto alle 870.000 richieste attese dal consensus e in forte ribasso rispetto al dato della scorsa settimana, rivisto al ribasso a 842.000.

E così Il Dow Jones sale dello 0,25% a 28.280 punti circa; il Nasdaq avanza dello 0,46% a 11.536 punti. Lo S&P 500 fa +0,28% a 3.445 circa.

Continuano le tensioni sul fronte geopolitico, dopo che nella giornata di ieri John Ratcliffe, direttore della National Intelligence Usa, ha detto che l’Iran sta inviando messaggi di posta elettronica da indirizzi falsificati, volti a “intimidire gli elettori, incitare i disordini e danneggiare il Presidente“.

Si assottigliano anche le speranze che il Congresso Usa riesca a varare un piano di stimoli fiscali anti-COVID prima delle elezioni presidenziali del prossimo 3 novembre.

Nel pieno della stagione degli utili trimestrali, dati da incubo per la compagnia aerea americana Southwest Airlines che ha riportato nel terzo trimestre dell’anno il bilancio peggiore di sempre. Colpa della pandemia che continua ad affossare soprattutto i settori travel e del turismo. Il titolo tuttavia sale a Wall Street, in quanto i risultati sono stati migliori delle stime. Southwest ha sofferto una perdita netta di $1,16 miliardi, o di $1,96 per azione, rispetto all’utile netto di $659 milioni, o $1,23 per azione, del terzo trimestre del 2019. Escluse le voci di bilancio straordinarie, la perdita su base adjusted è stata di $1,99 per azione, inferiore al rosso di $2,35 per azione atteso dal consensus. Il fatturato è crollato del 68% a $1,79 miliardi dai $5,6 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso, meglio comunque del calo atteso pari a $1,70 miliardi. Southwest Airlines ha continuato a bruciare una liquidità di $16 milioni al giorno nei tre mesi, meno rispetto ai $23 milioni al giorno bruciati in media nel secondo trimestre.

Bilancio in perdita anche per la compagnia aerea americana American Airlines che ha chiuso il terzo trimestre con un rosso di bilancio pari a $2,4 miliardi, su base netta, rispetto ai $425 milioni di profitti dello stesso periodo dell’anno scorso.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Cdp e Mibact insieme per la prima piattaforma digitale dedicata alla cultura
Live e on-demand teatro, musica, arte. Il partner sarà Chili. La piattaforma …
Il Codacons al fianco dei piccoli negozi: lanciata una piattaforma che li aiuta a vendere anche online
I servizi saranno offerti in modo gratuito per un mese alle prime …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: