Dom, 16 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Denise Coates, la storia di successo della co-fondatrice di Bet365

L’imprenditrice durante la pandemia ha guadagnato 421 milioni di sterline

È una storia di successo, quella di Denise Coates, una delle poche dell’anno della pandemia. La donna, co-fondatrice di Bet365, società di scommesse online, nel 2020 ha aumentato la sua retribuzione del 52%, guadagnando 421 milioni di sterline, oltre 494 milioni di euro.

Uno stipendio da capogiro, tanto che la Coates è arrivata in cima alla classifica delle retribuzioni più alte di sempre, guadagnando più degli amministratori delegati delle 100 più grandi società britanniche messi insieme. Meglio: lo stipendio di Coates è 3.126 volte più alto rispetto a quello del primo ministro.

La fortuna della famiglia Coates, compreso il fratello di Denise, John, che è manager di Bet365, è stimata in quasi 8 miliardi di euro. I media britannici impazzano nei gossip sulla famiglia, soprattutto dopo le rivelazioni sulla mega villa di vetro, lussuosa e modernista, che la donna sta facendo costruire all’architetto Norman Foster nel Cheshire. Si tratta di un progetto da 105,7 milioni di euro che comprende la realizzazione di un lago artificiale, campi da tennis sommersi, stalle, giardini ornamentali, cottage per i propri dipendenti e una casa-barca immersa in un parco di 21 ettari.

Nonostante questo, la famiglia Coates con la società Bet365 risulta essere quella che paga più tasse allo Stato. Inoltre, i Coates possiedono il club di calcio Stoke City e sono molto attivi nella beneficenza: nel 2019/2020 hanno destinato oltre 100 milioni di euro alla fondazione che ha sostenuto, tra gli altri, Oxfam.

di: Micaela FERRARO

FOTO: AFP

Ti potrebbe interessare anche:

Vaccini, la campagna del Governo per i giovani su tiktok
La sensibilizzazione passerà per gli influencer Il ministero alle Politiche Giovanili per …
Cgia, sostegni Governo coprono solo il 13% delle perdite
La cifra complessiva è di 45 miliardi Secondo una rilevazione della Cgia, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: