Sab, 18 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Estate al mare per gli italiani, l’indagine di Federalberghi

Il 54,5% della popolazione ha già fatto una vacanza

L’estate 2021 sarà all’insegna del mare, anche se nel rispetto delle misure di sicurezza. È quanto emerge dall’indagine di Federalberghi, secondo cui circa il 54,5% della popolazione, pari a 32,5 milioni di persone, tra maggiorenni (25,8 milioni) e minorenni (6,7 milioni), ha già fatto una vacanza nel mese di giugno o si appresta a farla nei mesi di luglio, agosto e di settembre.

Tra coloro che faranno le ferie, il 93,9% rimarrà in Italia. Il mare vince il 75% delle presenze, seguito da montagna con 9,7%. «Che il movimento turistico degli italiani in questa estate 2021 stia riprendendo quota non può che essere una buona notizia – ha spiegato Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi – e questo è un passaggio essenziale che ci dà la misura di quanto sia stata significativa la campagna vaccinale messa in atto dal nostro Governo in modo radicale. Con la percentuale sempre crescente di vaccinati, la paura di nuovi contagi sembra infatti diminuire rispetto allo scorso anno, malgrado il manifestarsi delle nuove varianti».

Generano incertezza, ovviamente, le nuove norme sul Green Pass (leggi qui). «A fronte di queste impreviste restrizioni che prevederebbero il controllo della certificazione verde nei ristoranti interni all’hotel anche per gli alloggiati, si teme che vi possano essere cancellazioni – ha proseguito – ricordiamo che gli albergatori hanno già posto in essere con la clientela contratti di mezze pensioni che nessuno vorrebbe assolutamente disattendere».

A livello economico, secondo Federalberghi il giro d’affari delle vacanze toccherà i 22,7 miliardi di euro contro i 14,3 dello scorso anno. Di questi solo il 21,4% è destinato ad essere speso per il pernottamento, quindi in sostanza arriveranno alle imprese ricettive meno di cinque miliardi.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Smart working, Orlando: “serve accordo quadro nazionale”
I tre capisaldi dovranno essere sicurezza nei luoghi di lavoro, sicurezza dei …
Cgia, 176 mila imprese a rischio usura
Una impresa su tre di quelle in sofferenza segnalate come insolventi si …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: