Lun, 20 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Sostegni alle famiglie: come richiedere bonus asilo nido, bebè e mamma domani

Tutto quello che c’è da sapere sui bonus prima dell’entrata in vigore ufficiale dell’assegno unico universale

C’è tempo fino al 31 dicembre 2021 per richiedere uno dei tre sostegni dedicati alle famiglie: bonus asilo nido, bonus bebè e bonus mamma domani. Dal 1° gennaio 2021, infatti, con l’entrata in vigore ufficiale dell’assegno unico universale (leggi qui), si prospetta che queste misure vengano soppresse.

Il bonus asilo nido è riservato ai nuclei familiari che abbiano a carico almeno un figlio per il quale si debbano sostenere spese legate alla frequenza in asilo nido, sia pubblico sia privato, oppure per servizi di assistenza domiciliare, in caso di minore affetto da grave patologia.

La misura non prevede limiti di reddito ma, per stabilire l’importo spettante alla famiglia del richiedente, sarà necessario presentare l’Isee familiare. Le famiglie con Isee non superiore ai 25 mila euro riceveranno 272,72 euro mensili per 11 mesi, con Isee tra i 25.001 e i 40 mila euro le mensilità saranno pari a 227,27 euro. L’importo erogato per Isee oltre i 40 mila euro, infine, sarà di 136,37 euro al mese.

Le domande per il bonus asilo nido possono essere presentate in queste modalità: telematicamente sul sito dell’Inps; con l’aiuto dei Caf che si occupano del servizio; tramite contact center Inps.

Il bonus bebè, invece, è un assegno di natalità destinate alle famiglie con un nuovo figlio in arrivo. Può essere quindi richiesto in caso di nascita o di adozione e viene erogato per 12 mesi. Fino a 7 mila euro di Isee, l’importo complessivo del bonus bebè sarà pari a 1.920 euro; dai 7 mila ai 40 mila euro la cifra scende a 1.440 euro totali; per Isee oltre i 40 mila euro l’importo complessivo previsto è di 960 euro.

Le domande per il bonus bebè vanno presentare entro 90 giorni dall’arrivo del bambino all’interno del nucleo familiare.

Il bonus mamma domani, infine, è il premio alla nascita e riguarda le donne ancora in gravidanza. È possibile richiederlo a partire dal settimo mese di gravidanza e consiste in un importo pari a 800 euro dato in un’unica soluzione alla neo mamma sia in casi di nascita che in affido preadottivo o adozione.

Anche nel caso del bonus mamma domani, le modalità di richiesta sono uguali al bonus asilo nido, telematicamente, tramite Caf o tramite contact center dell’Inps.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/DAVIDE BOLZONI

Ti potrebbe interessare anche:

L’arte all’asta: il Met batte foto e duplicati delle opere in collezione per far fronte alla crisi
Il museo newyorkese venderà in totale 219 duplicati per una cifra stimata …
Rincari bollette, Giorgetti: “il Governo saprà tamponare”
Secondo il ministro dello Sviluppo economico, è l'Europa che deve attuare politiche …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: