Mer, 19 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Partenza in rialzo per le Borse europee

Cresce l’attesa per l’inflazione Usa di mercoledì e l’intervento di Powell giovedì. Si attende oggi la fiducia degli investitori nella zona euro (Sentix) ma anche il tasso di disoccupazione sempre nell’area euro

Apertura in rialzo per le Borse europee nella prima seduta della settimana. Nei primi minuti di contrattazione il Dax di Francoforte viaggia sopra i 16 mila punti (+0,37%) e il Cac40 mostra una crescita dello 0,25% a 7237 punti. Positivo anche l’indice inglese Ftse 100 che sale dello 0,12%. Partenza lanciata per il Ftse Mib dopo il saliscendi della scorsa ottava. L’indice guida milanese segna +0,61% a 27.786 punti. Riflettori puntati oggi sul risiko bancario con Bper (+0,7%) che ha migliorato l’offerta per la quota di Banca Carige in capo all’Fitd (guarda qui). Tra gli altri titoli +1,4% per Banco BPM e +0,85% sia per Intesa Sanpaolo che per Unicredit.

Intanto l’Asia è in attivo (Tokyo oggi resta chiusa per festività) con Hong Kong che sale dello 0,8% e Shanghai del +0,31%, mentre continuano a tenere banco la crisi del settore immobiliare con Shimao che, secondo alcuni report di Caixin, intende vendere alcuni asset nel tentativo di tornare in attivo (ne abbiamo parlato qui), mentre S&P ha dichiarato che i rischi del settore del real estate cinese avranno un’impennata nel primo trimestre di quest’anno soprattutto se non ci sarà un sostegno politico. Nel frattempo sono sulla parità o poco sopra i future di Wall Street (Dow Jones -0,04%, S&P +0,11% e Nasdaq +0,36%) dopo la chiusura negativa di venerdì (Dow Jones -0,01%, S&P -0,41% e Nasdaq -0,96%).

Nel valutario, euro-dollaro a 1,133, in ribasso dello 0,27%, dollaro/yen a 115,82, +0,23%, e sterlina/dollaro a 1,358, -0,04%. Il Bitcoin scende dell’1,37% a 41.914 dollari.

Si tratta di un’ottava ricca di dati e di appuntamenti, con gli investitori che attendono in particolare il dato sull’inflazione americana (in uscita mercoledì) e ulteriori commenti giovedì dal presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, nel corso delle audizioni di fronte alla Commissione bancaria del Senato. Il tutto in un contesto in cui si continua a monitorare costantemente l’andamento dei contagi Covid nel mondo.

Intanto oggi il calendario macro prevede la fiducia degli investitori nella zona euro (Sentix) ma anche il tasso di disoccupazione sempre nell’area euro. Da seguire il fatturato industriale e la disoccupazione di novembre dell’Italia. Per gli Usa in uscita le vendite e scorte all’ingrosso.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Bonus casalinghe 2022, tutto quello che c’è da sapere
Entro il 31 marzo dovranno essere presentati i progetti per il bando …
Quanto vale la Supercoppa italiana?
Quest'anno se la giocano Inter e Juve, che hanno vinto rispettivamente  la …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: